Home > Gioco con carte napoletane

Gioco con carte napoletane

Gioco con carte napoletane

Estratto da " https: Giochi di carte. Categorie nascoste: Senza fonti - giochi da tavolo Senza fonti - maggio Menu di navigazione Strumenti personali Accesso non effettuato discussioni contributi registrati entra. Namespace Voce Discussione. Visite Leggi Modifica Modifica wikitesto Cronologia. In altre lingue Aggiungi collegamenti. Sommando i valori delle tre carte al centro del tavolo si stabilisce un risultato chiamato punto.

Ogni giocatore con la somma dei valori sulle sue carte deve avvicinarsi il più possibile al punto o farlo corrispondere esattamente. Il mattaro, a questo punto deve chiedere ad ogni giocatore se vuole una carta supplementare o meno. Finita questa fase, si apre il giro di scommesse dove è possibile puntare una determinata cifra nel piatto. Gli altri giocatori hanno la possibilità di vedere la puntata, di rilanciare oppure di passare la mano come nel poker.

Una volta terminato il giro si girano le carte, chi fa punto vince, nel caso non ci sia nessun punto, vince chi vi si avvicina di più sommando i valori delle proprie carte. In casi di più giocatori con il punto o comunque in condizioni di pareggio, è possibile dividere il piatto. In alternativa gli altri giocatori possono rientrare. Valore delle carte: Inoltre se l'Asso si trova fra le tre carte del punto, il suo valore sarà imposto dal mattaro e per quel singolo giro tutti gli Assi avranno lo stesso valore di quello che va a sommarsi al punto. È possibile inserire due jolly in modo da far risultare più facile fare punto e birillo. Tutte le altre carte valgono Zero punti. Tre carte a testa alla smazzata e una briscola sotto il restante mazzo.

Poi si procede a turno in senso antiorario. Poche regole semplici, divertimento assicurato. I giocatori rimasti in gioco, potranno ora cambiare una o due care in alcune varianti anche tutte e tre per poi cominciare i turni di mano vero e proprio. Vince la mano il giocatore con la carta più alta del seme di partenza, oppure chi ha giocato la briscola dal valore più alto. In questo gioco, la scala dei valori è solitamente questa: Asso vale 1 punto, tutte le figure e i carichi i 3 e i 2 valgono un terzo di punto quindi ne servono tre per ogni punto, due eventualmente rimaste valgono comunque zero , tutte le altre carte sono scartini da zero punti.

Giochi con le carte napoletane: regole del Cucù - StudentVille

Come si può sopravvivere al Natale senza avere a portata di mano l'elenco dei giochi con le carte napoletane (e non) da fare in gruppo? Avere sotto mano i. Regole del Cucù: ecco come si gioca con le carte napoletane e quali sono le varianti note anche come morto e Saltacavallo. Si può anche utilizzare il mazzo di carte francesi (escludendo i jolly): si distribuiscono due carte per ogni giocatore e. Scartino, detto anche quintina, è un gioco che si effettua con le carte napoletane. Si può giocare uno contro uno o in coppia, due contro due. I giochi che si possono fare con le carte napoletane. Il mazzo di carte “napoletane”, fa parte del gruppo così detto di “tipo spagnolo”, che si contrappone ai giochi con le carte francesi quello per. Che sia una serata in famiglia o con gli amici, un pomeriggio sotto l'ombrellone o una riunione nel periodo natalizio, un passatempo da fare.

Toplists